IL RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL INCORONA “SONS OF DENMARK” DI ULAA SALIM

Una pellicola che getta un forte sguardo sulla contemporaneità, nella quale emerge spesso la lotta fra estremismi. Trionfa nella sezione documentari “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin

Sestri Levante (Ge) – È “Sons of Denmark” del regista danese Ulaa Salim a trionfare nella terza edizione del Riviera International Film Festival, la rassegna cinematografica dedicata ai registi under 35 andata in scena dal 7 al 12 maggio a Sestri Levante. Nella sezione documentari vince “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin, premiato anche dalla Student Jury. Miglior attore a Noémie Merlant di “Paper Flags”, miglior attrice a Guillaume Gouix di Paper Flags, miglior regista a Tamas Yvan Topolanszky di “Curtiz, mentre il pubblico in sala ha deciso di incoronare “Hopelessly Devout” Marta Díaz De Lope Díaz. Il RIFF2019 Jury Award va a “Gwen” di William Mc Gregor, il RIFF2019 Sky Special Award a “Summer Survivor” di Marija Kavtaradze e l’Achievement Award a Fanni Metelius di “The Heart”. Durante cerimonia di premiazione, andata in scena alle 18 in un Ex Convento dell’Annunziata gremito, è stato inoltre consegnato l’Icon Award a Claire Forlani e il Carrier Award a Eddy Moretti.

«Abbiamo superato ogni record dell’anno scorso – racconta Stefano Gallini-Durante, Presidente del Riviera International Film Festival – a dimostrazione di come il Riviera International Film Festival sia diventata una rassegna cinematografica di caratura nazionale. Le aspettative erano già alte, ma i risultati ci hanno stupito, con le sale più volte sold out per proiezioni ed eventi. Nei prossimi giorni avremo i dati precisi, ma è stato un successo da ogni punto di vista, dai biglietti staccati al numero di turisti: un boom che si riflette anche sulla città, con operatori e albergatori a registrare un aumento delle presenze. Il nostro team è giovane e motivato, e i risultati conquistati ci incoraggiano a far sempre meglio». Durante la cerimonia di premiazione, presentata dalla Madrina del festival Stella Egitto, sono intervenuti anche il Presidente del Riviera International Film Festival Stefano Gallini-Durante, il direttore esecutivo Vito D’Onghia, i componenti delle due giurie, Sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio e il presidente di Renergetica Davide Sommariva, che ha consegnato il Premio Renergetica a “Chasing the Thunder”, pellicola vincitrice nella sezione documentari sostenuta da Renergetica. Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria e del Comune di Portofino.

RIFF2019 AWARDS

RIFF2019 Best Film Award: “Sons of Denmark” di Ulaa Salim

RIFF2019 Best Documentary Award: “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin

RIFF2019 Best Director Award: Tamas Yvan Topolanszky – “Curtiz”.

RIFF2019 Best Actress Award: Noémie Merlant – “Paper Flags”

RIFF2019 Best Actor Award: Guillaume Gouix – “Paper Flags”

RIFF2019 Audience Award: “Hopelessly Devout” di Marta Díaz De Lope Díaz

RIFF2019 Jury Award: “Gwen” di William Mc Gregor

RIFF2019 Student Jury Award: “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin

RIFF2019 Achievement Award: Fanni Metelius – “The Heart”

RIFF2019 Sky Special Award: “Summer Survivor” di Marija Kavtaradze

RIFF2019 Icon Award: Claire Forlani

RIFF2019 Carrier Award: Eddy Moretti

TRAMA “SONS OF DENMARK” (2019) DI ULAA SALIM

Trama – Un attacco terroristico in una metropolitana danese crea terreno fertile per l’avanzata dell’estrema destra. Un anno dopo, le elezioni consegnano il governo al partito del leader nazionalista Martin Nordahl mentre il violento gruppo filonazista Figli della Danimarca terrorizza la minoranza araba per le strade. Il giovane Zakaria cerca di resistere e incontra il mentore Ali, che lo trascina in un gruppo di islamisti che pianificano l’uccisione di Nordahl.

Cast: Mohammed Ismail Mohammed, Zaki Youssef

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=6Hlzjp9IFYI

IL RED CARPET DEL RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Sestri Levante (Ge) – Ha preso ufficialmente il via la terza edizione del Riviera International Film Festival, la rassegna cinematografica dedicata ai registi under 35 in scena dal 7 al 12 maggio a Sestri Levante. Hanno sfilato sul tappeto rosso la madrina del RIFF2019 Stella EgittoJ. Miles Dale (produttore e regista canadese Premio Oscar nel 2018 con “The Shape of Water – La forma dell’acqua” di Guillermo del Toro), Eddy Moretti (cofondatore di Vice Media ed Emmy Award nel 2014), Yalitza Aparicio (protagonista di “Roma” di Alfonso Cuarón), Cristiana Dell’Anna (“Un posto al sole”, “In punta di piedi”, “Rocco Chinnici – è così lieve il tuo bacio sulla fronte”, “Mister felicità) , Nils Hartmann (Direttore Produzioni Originali di Sky Italia), Cristina Donadio (attrice italiana interprete, fra gli altri, di Scianel in “Gomorra – La Serie”), Silvia Locatelli (giornalista di Elle) e Josephine de La Baume (attrice nota per “One Day”, “Rush”, “Come ti ammazzo il bodyguard”), il Sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio e l’assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo.

Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria e del Comune di Portofino.

Lo smoking indossato da Cristiana Dell’Anna è di Alessio Visone.

LE DUE DONNE SIMBOLO DI “GOMORRA – LA SERIE” CRISTIANA DELL’ANNA E CRISTINA DONADIO DI NUOVO INSIEME AL RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Dopo il finale di stagione a sorpresa, le interpreti di Scianel e Donna Patrizia di “Gomorra – La serie” si ritrovano, martedì 7 maggio, sul red carpet del Riviera International Film Festival di Sestri Levante. Svelato anche un ulteriore appuntamento del RIFF2019: Martina Colombari presenta il docufilm “Haiti”

Sestri Levante (Ge) – Le strade di due delle attrici principali di “Gomorra – La serie”, Cristiana Dell’Anna e Cristina Donadio tornano a incontrarsi martedì 7 maggio (ore 18, Cinema Ariston, via Eraldo Fico 12) sul red carpet del Riviera International Film Festival, la rassegna cinematografica dedicata ai registi under 35 in scena dal 7 al 12 maggio a Sestri Levante. Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria e del Comune di Portofino.

Cristiana Dell’Anna è un’attrice italiana, nota soprattutto per aver lavorato in “Un posto al sole”, “In punta di piedi”, “Rocco Chinnici – è così lieve il tuo bacio sulla fronte”, “Mister felicità” e in “Gomorra – La serie”, dove interpreta Donna Patrizia, figura sempre più centrale nella trama e legato a quello di Scianel, il personaggio di Cristina Donadio, giurata della terza edizione del Riviera International Film Festival. Cristiana Dell’Anna è inoltre protagonista di un incontro mercoledì 8 maggio (ore 12.30) al Cinema Ariston di Sestri Levante, con la giornalista di Elle e giurata del RIFF2019 Silvia Locatelli come moderatrice. Il giorno successivo (giovedì 9 maggio), all’interno della giornata dedicata ai diritti umani #HumanRightsNowMartina Colombari madrina e testimonial della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia sarà presente con il regista Marco Salom alla proiezione del docufilm “Haiti” (ore 17.15, Cinema Ariston), il racconto di una missione ad Haiti, tra le attività benefiche della Fondazione e i grandi contrasti di un paese in cui nonostante le difficoltà sopravvivono le speranze, bellezze naturali e tradizioni folkloristiche. Martina Colombari partecipa inoltre, sempre giovedì 9 maggio (ore 18, Cinema Ariston), al panel sui diritti umani presentato da Marta Perego, insieme al giornalista, scrittore e attivista per i diritti umani Nicolò Govoni e Valeria De Vellis, avvocato dello Studio Legale Associato Carnelutti.

Al red carpet di martedì 7 maggio (ore 18, Cinema Ariston, via Eraldo Fico 12) saranno presenti la madrina del RIFF2019 Stella EgittoJ. Miles Dale (produttore e regista canadese Premio Oscar nel 2018 con “The Shape of Water – La forma dell’acqua” di Guillermo del Toro), Eddy Moretti (cofondatore di Vice Media ed Emmy Award nel 2014), Yalitza Aparicio (protagonista di “Roma” di Alfonso Cuarón), Cristiana Dell’Anna (“Un posto al sole”, “In punta di piedi”, “Rocco Chinnici – è così lieve il tuo bacio sulla fronte”, “Mister felicità) , Nils Hartmann (Direttore Produzioni Originali di Sky Italia), Cristina Donadio (attrice italiana interprete, fra gli altri, di Scianel in “Gomorra – La Serie”), Silvia Locatelli(giornalista di Elle) e Josephine de La Baume (attrice nota per “One Day”, “Rush”, “Come ti ammazzo il bodyguard”).

EDDY MORETTI, CRISTINA DONADIO E VINCENZO VENUTO COMPLETANO LA GIURIA DEL RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2019

Annunciata anche una masterclass sul “Mondo della recitazione” a cura di Claire Forlani (“The Rock”, “Vi presento Joe Black”, “Csi – New York”, “Ncis” e “Hawaii Five-0”) e Dougray Scott (“Deep Impact”, “Hitman – L’assassino”, “Mission: Impossible II”, “Enigma”, “Il Gioco di Ripley” e “La leggenda di un amore – Cinderella”)

Sono il cofondatore di Vice Media ed Emmy Award nel 2014 Eddy Moretti, l’attrice di Gomorra Cristina Donadio e il divulgatore scientifico Vincenzo Venuto i nomi che completano la giuria della terza edizione del Riviera International Film Festival, rassegna cinematografica dedicata ai registi under 35 in scena dal 7 al 12 maggio a Sestri Levante. Eddy Moretti sarà il presidente della Giuria Documentari, composta da Yalitza Aparicio (attrice protagonista di “Roma” di Alphonso Cuarón), Elisa Fuksas (regista di “Albe – A life beyond earth”) e da Vincenzo Venuto. L’attrice Cristina Donadio (interprete, fra gli altri, di Scianel in “Gomorra – La Serie”) completa la Giuria Film, presieduta dal Premio Oscar 2018 per “La Forma dell’Acqua” J. Miles Dale e composta da Nils Hartmann (Direttore delle Produzioni Originali Sky), Silvia Locatelli (giornalista di Elle) e Josephine De La Baume (attrice francese nota per le parti in “Rush”, “Johnny English – La Rinascita” e “Come ti ammazzo il bodyguard). È stata inoltre annunciata una nuova masterclass sul “Mondo della recitazione” con Claire Forlani (“The Rock”, “Vi presento Joe Black”, “Csi – New York”, “Ncis” e “Hawaii Five-0”) eDougray Scott (“Deep Impact”, “Hitman – L’assassino”, “Mission: Impossible II”, “Enigma”, “Il Gioco di Ripley” e “La leggenda di un amore – Cinderella”) che, partendo dalle proprie esperienze internazionali, raccontano le tecniche di lavoro nei film e nelle serie tv. Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria.

Eddy Moretti è il cofondatore e Chief Creative officer di Vice Media, digital media e broadcasting company canadese, della quale è responsabile di ogni contenuto provenienti dai diversi canali (Vice, The Creators Project, Motherboard, Noisey, Vice on Hbo, Viceland e Vice Studios). Di origine cosentine, Eddy Moretti ha Saputo coniugare il giornalismo d’inchiesta con i suoi studi in cinematografia, realizzando spot tv e diversi documentari, tra cui “Heavy Metal in Baghdad”, “White Lightnin’: The Jesco White Murders” e la serie tv “Vice”. Vincenzo Venuto è un biologo e divulgatore scientifico italiano. Ha lavorato in Africa e insegnato biologia animale, etologia e conservazione della natura. Dopo dieci anni di ricerca, entra in televisione come consulente scientifico e autore. Nel 2007 è scelto come consulente scientifico e autore di “Missione Natura” su La7, che condurrà per sette edizioni. Nel giugno 2013 passa a Rete4 con “Alive – Storie di sopravvissuti” e con “Life – Uomo e Natura”, programma che propone il meglio della documentaristica internazionale. Dal marzo 2019 è conduttore di Melaverde su Canale 5. I suoi lavori gli sono valsi diversi award a festival e nomination agli Emmy Awards, premio vinto nel 2014 per il “miglior programma o speciale informativo”. Inoltre, è il fondatore di Unbranded Pictures, studio indipendente di produzioni cinematografiche. 

Cristina Donadio è un’attrice italiana che ha esordito giovanissima sul set di “Il Regno di Napoli” di Werner Schroter. Dopo diverse parti tra cinema e teatro, ha raggiunto la notorietà nel 1993 con la parte di Carme in nel secondo episodio di “Libera” di Pappi Corsicato. Nel corso della sua carriera è stata diretta da Liliana Cavani e Pasquale Squitieri, e ha recitato al fianco di Sergio Castellitto, Claudia Cardinale e Fabrizio Bentivoglio. Nel 2012 è tornata sul grande schermo con “L’era legale” di Enrico Caria, ma è il ruolo di Scianel nella seconda stagione di “Gomorra – La serie” (2016) che si fa notare dal grande pubblico. Nel 2017 ha recitato in “Aeffetto Domino” di Fabio Massa e in “La parrucchiera” di Stefano Incerti, mentre negli anni successivi è impegnata in “Il vizio della speranza” e in “L’eroe”.

Claire Forlani è un’attrice britannica che esordisce sul grande schermo nel 1994 con “Scuola di Polizia – Missione a Mosca”. Poco tempo dopo recita a fianco di Sean Connery e Nicolas Cage in “The Rock”. Nel 1998 raggiunge il successo internazionale grazie a “Vi presento Joe Black” con Brad Pitt e Anthony Hopkins. Ha inoltre recitato in diverse serie tv, tra cui “Csi – New York”, “Ncis” e “Hawaii Five-0”. Dougray Scott è un attore scozzese. Dopo aver partecipato alla serie tv “Highlander”, ottiene un ruolo nel 1997 per “Deep Impact”, interpretando poi l’anno successivo il principe Henry in “La leggenda di un amore – Cinderella” a fianco di Drew Barrymore. Negli anni seguenti recita, tra gli altri, in “Mission: Impossible II”, “Enigma”, “Il Gioco di Ripley” e “Hitman – L’assassino”.

PER LA PRIMA VOLTA AL MONDO IL VENTO DI PORTOFINO ALIMENTA IL CINEMA

La proiezione del film d’apertura del Riviera International Film Festival,sarà alimentata dall’energia eolica raccolta da un generatore posto sulle alture di Portofino

Sarà l’energia del vento di Portofino a dare il via alla terza edizione del Riviera International Film Festival, la rassegna cinematografica dedicata ai registi under 35 in scena dal 7 al 12 maggio 2019 a Sestri Levante. La proiezione del film d’apertura sarà alimentata dall’energia eolica raccolta da un generatore posto sulle alture di Portofino, proprio in un momento storico in cui il clima e i suoi cambiamenti sono al centro del dibattito mondiale. L’iniziativa vede la collaborazione dell’Azienda Agricola La Portofinese e ha il patrocinio del Comune di Portofino. Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria.

Dopo l’annuncio della riapertura della strada che per mesi ha quasi isolato Portofino, arriva un altro segnale per un Tigullio unito e pronto a ripartire, anche attraverso il grande cinema internazionale. «Abbiamo provato sulla nostra pelle – racconta Vito D’Onghia, direttore esecutivo e co-fondatore del Riviera International Film Festival – come il territorio sia fragile di fronte alla potenza della natura, e abbiamo trovato il modo di trasformare una forza così dirompente in qualcosa di nuovo, mai visto prima. Grazie alla collaborazione con l’Azienda Agricola La Portofinese, raccoglieremo l’energia del vento di Portofino, che alzerà il sipario sul RIFF2019». Due pale verranno installate sul Monte di Portofino in modo da convogliare in più batterie l’energia eolica necessaria per alimentare la proiezione del film d’apertura. «Siamo molto felici – spiega Matteo Viacava, Sindaco di Portofino – che Portofino, attraverso l’energia pulita del nostro vento, possa contribuire a un grande evento come il Riviera International Film Festival. È un’iniziativa che rispecchia perfettamente la nostra etica green, sempre sensibile all’ambiente e attenta al futuro dell’ecosostenibilità».

Una volta accumulata tutta l’energia necessaria, le batterie saranno trasportate dalle alture a terra, per poi essere trasferite al Cinema Ariston di Sestri Levante con un’automobile elettrica. «L’anno scorso – aggiunge Stefano Gallini-Durante, Presidente e fondatore del Riviera International Film Festival – il Premio Nobel Nigel Tapper ha tenuto proprio a Portofino una conferenza sul Global Warming, tema sempre più attuale che meriterebbe un’attenzione maggiore. Cercare di coinvolgere un paese che sta ripartendo, tentando di dare un messaggio di questo tipo, è un atto di vicinanza dovuto a chi ci ha supportato. Inoltre anche quest’anno un’intera sezione del festival è dedicata ai documentari sull’ambiente, che arrivano da tutte le parti del mondo». Tutto il processo di creazione e raccolta dell’energia sarà raccontato in un piccolo documentario, che sarà proiettato poco prima del film d’apertura del RIFF2019.

La giuria ufficiale, i film e i documentari in gara, tutte le iniziative green, gli ospiti e il programma completo saranno svelati durante la conferenza stampa in programma per mercoledì 3 aprile (ore 11) al Cinemino di Milano (via Seneca 6).