RIVIERA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL: VINCE “FILTHY” DI TEREZA NVOTOVÀ. NUMERI RADDOPPIATI RISPETTO ALL’EDIZIONE PRECEDENTE

In duemila hanno assistito alle proiezioni, i partecipanti alle masterclass superano i settecento

SESTRI LEVANTE (GE) – È “Filthy” di Tereza Nvotová a trionfare nella seconda edizione del Riviera International Film Festival, la rassegna cinematografica dedicata ai registi under 35 andata in scena a Sestri Levante dal 2 al 6 maggio 2018. La pellicola, vincitrice anche dell’Audience Award, racconta la storia di Lena, diciassettenne sulla soglia della vita adulta, la cui crescita è brutalmente interrotta da un evento orribile: uno stupro. Devastata, Lena entra nel suo guscio, spaventandosi a condividere la sua esperienza con gli altri.

«Vincere questi due Award – spiega un’emozionatissima Tereza Nvotová – è tanto bello quanto inaspettato. Per una donna non è mai facile imporsi in questo ambiente, e riuscirci in un festival che punta così tanto sui giovani è magnifico». La regista slovacca è stata introdotta dal discorso del Presidente della Giuria Film Matthew Modine che ha assorto l’intero Ex-Convento dell’Annunziata, ricordando «l’importanza di accendere i riflettori sui conseguenze di una violenza subita».

Il Premio per la miglior regia va a Elene Naveriani, regista georgiana di “I am truly a drop of sun on earth”, in cui April, prostituta in un night club fatiscente di Tbilisi, si innamora di Dije, immigrato nigeriano anche lui alienato dalla società. La migliore attrice è Sara Forestier di “M”, mentre il Best Actor Award va Sebastian Dewaele, Sam Louwyck e Wim Willaert, i tre protagonisti di “Cargo” di Gilles Coulier. Nella categoria documentari è “Blue” ad avere la meglio. Diretto dalla regista Karina Holden, è un viaggio provocatorio nel regno dell’oceano, testimone del momento critico in cui il mondo marino sta precipitando. Il documentario a vincere lo Student Award è “Living in the Future’s past” con Jeff Bridges e diretto da Susan Kucera.

 «Ci stiamo già buttando a capofitto sul RIFF2019 – precisa Stefano Gallini-Durante, presidente e fondatore del Riviera International Film Festival – durante il quale ci piacerebbe fare un focus specifico su un grande regista. Ci stiamo già muovendo – conclude – per espandere il festival in altri Comuni della Riviera».
Sestri Levante, “Filthy”, the movie of Tereza Nvotova won the second edition of the Riviera International Film Festival, the film exhibition, dedicated to the under 35 directors, in Sestri Levante, from the 2nd to 6th May 2018. The movie, which also won the Audience Award, tells the story of Lena, a 17-year-old girl who is coming of age, whose growth is stopped by a difficult event: a violence. Lena closes herself, afraid of sharing her negative experience with the others.
“Winning these two awards –  a very excited Tereza Nvotova says, is truly beautiful and also unexpected. It’s not simple, for a woman, working in this field, and winning a festival, which bets on young people, is wonderful.” The Slovakian director has been introduced by the president of the jury of the film Matthew Modine, who impressed the whole Annunziata Convent, remembering “the importance of turning the lights on the consequences of a violence”.
The award of best direction goes to Elene Naveriani, a Georgian director of “I am truly a drop of sun on earth”, in which, April, a prostitute in a night club in Tbilisi, falls in love with Dice, a Nigerian immigrate, left behind by society. The best actress id Sara Forestier of ‘’M’’, the Best Actor Award goes to Sebastian Dewaele, Sam Louwick and Film Willaert, the three protagonists of “Cargo” of Gilles Coulier. “Blue” wins the category of documentary. Directed by the director Karina Holden,, is a provocatori trip in the reign of the ocean, witness of the critical moment which the marine world is facing. “Living the future’s past” with Jeff Bridges and directed by Susan Kucera won the Student Award.
“We are already working for RIFF2019”, the president and fonder of the Riviera International Film Festival says, “during which we would like to focus on a great director. We are already working hard, he concludes, to expand the Festival in other parts of the Riviera”.